Progetto

Nel 2017 la Regione Piemonte ha proposto il numero zero di Fabbriche Aperte che diventerà un appuntamento annuale di due giorni. Questa iniziativa  è dedicata ai cittadini interessati a visitare le industrie del territorio, entrare nei luoghi della produzione e conoscere la realtà di imprese che costituiscono un’eccellenza per il Piemonte: la regione della manifattura intelligente, dell’innovazione industriale e del saper fare.

L’apertura straordinaria degli stabilimenti è un’opportunità per conoscere dal vivo la storia delle aziende, i processi di produzione, le varie fasi delle lavorazioni. É anche l’occasione per toccare con mano quanto l’innovazione tecnologica abbia trasformato negli ultimi anni l’industria, che si confronta con un mercato globale e le sfide del futuro, ma resta legata a un territorio e a chi ci vive.

Le aziende che hanno dato adesione alla edizione 2017 di Fabbriche Aperte esprimono bene la nostra realtà industriale. Imprese di dimensioni diverse, con la presenza di grandi gruppi internazionali e piccole realtà di eccellenza. Sono rappresentati diversi settori che caratterizzano il tessuto industriale piemontese: dall’automotive all’agroalimentare, dall’aerospazio al tessile, dalla chimica all’ICT. Tutte le imprese hanno dato la propria disponibilità a organizzare e ospitare delle visite gratuite, proponendo ognuna un percorso adeguato alle proprie caratteristiche.

Durante Fabbriche Aperte 2017 alcune visite hanno fatto parte dell’incontro annuale che fa il punto sul Programma Operativo Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020.
Infatti diverse fra le aziende che partecipano alla manifestazione sono coinvolte in progetti di ricerca e sviluppo e di investimento sostenuti dall’Europa, attraverso le misure regionali del POR FESR Piemonte.

 

L’Assessore alle Attività Produttive Il Presidente
Giuseppina De Santis Sergio Chiamparino